Compagnia teatrale amatoriale di Rosciano

Filmati

 

2006 - L'amic che più amic en c'è

lamicchepiuamicenceDi Stefano Guidi. Regia di Marco Florio. Commedia andata in scena al Politeama di Fano dal 13 al 23 di marzo 2006.
La storia ruota attorno al singolare desiderio di Roberto, medico di paese, in pericolo di vita perché gravemente malato di cuore. Prima di partire per gli Stati Uniti per un delicato intervento, Roberto vorrebbe realizzare un suo grande sogno: fare l’amore con Frida, la bellissima moglie svedese del suo migliore amico Michelino. Dopo aver valutato attentamente la situazione, decide di proporre la particolare richiesta ai due amici. Ma come reagiranno i due? Michelino non può certo scandalizzarsi, lui che ha sempre sostenuto di non sopportare l’ipocrisia di chi storce il naso di fronte al sesso. E come risponderà l’avvenente Frida di fronte ad una proposta così insolita ma sicuramente stuzzicante? E poi come non si può essere solidale con l’amico del cuore in pericolo di vita? Parenti bizzarri, maghe turche, tassisti bifolchi, un cane mostruoso, un intero paese e un amico prete, chi più chi meno tutti coinvolti nel raggiungimento di una soluzione non facile ma maledettamente comica che si aggrava con un imprevisto. Un groviglio senza capo che solo l’arrivo del Natale, con la sua capacità di riunire e ricomporre, scioglierà. O quasi.
seguici seguici seguici

Twitter

A Emanuele

    Abbiamo perso un amico. Un grande amico che ha condiviso con noi per oltre trent'anni la passione per il teatro. Il vuoto che lascia è incolmabile.

    Ci mancheranno la sua bravura e la sua comicità, ma non sono le cose più importanti; ci mancherà la sua allegria contagiosa e sempre pronta a sdrammatizzare tutto.

    Ci mancherà la sua disponibilità (c'era da andare alla radio a fare uno spot o un'intervista, c'era da dire due parole sul palco, da leggere una poesia, da scrivere una canzone lo chiedevamo ad Emanuele e lui non si tirava mai indietro).

    Ci mancherà la sua travolgente vitalità.

    Niente per noi sarà più come prima perchè con Emanuele se ne va una parte importante del nostro gruppo.

    Pensare che le emozioni per un debutto, i nostri riti sul palco, le fatiche delle prove, le discussioni per la scelta di un testo e la gioia per uno spettacolo riuscito, sono cose che non potremo più vivere insieme, ci dà un'infinita tristezza, ma accanto a questo, le esperienze vissute e l'amicizia che ci ha legato in questi anni sono un patrimonio che ognuno di noi porterà con sè e nessuno ce lo potrà togliere.

    Ciao Emanuele

T'arcordi el varietà? Foto di Flavia Mei

Extra

    sponsor

    Cianfrusaglia2006 Cianfrusaglia2007