Compagnia teatrale amatoriale di Rosciano

Filmati

 

2012 - Tira via ch'en c'è nisciun

Rassegna stampa:
Il Resto del Carlino 9 maggio 2012
Il Resto del Carlino 16 maggio 2012
oltrefano.it 9 maggio 2012

locandina 2012
La stagione 2012 per la nostra compagnia si presenta con alcune novità.
Mariella Longarini da tanti anni attrice e “mattatrice”, ora affianca Vittoria Lettieri nel ruolo di regista; si ripropone così, a livello di regia, quel duo che nella recitazione ha avuto sempre esiti brillanti.
Un'altra novità è rappresentata dall'inserimento massiccio di giovani provenienti dall'esperienza de Il Guittino che, affiancati ai “veterani”, hanno il compito di portare energia nuova nel gruppo e nello stesso tempo garantire il futuro della compagnia.
Infine la partecipazione dei Rari Ramarri Rurali; la collaborazione con un gruppo musicale è per il Guitto una rilevante novità e nello stesso tempo costituisce un interessante esperimento teatrale.
Al debutto di questo nuovo lavoro, però, il pensiero va, in modo particolare, a una persona che ha condiviso con noi per tanti anni questi momenti e che nove mesi fa ci ha lasciato: Emanuele Manuelli.
Non ci sono parole sufficienti per descrivere la malinconia per un amico che non c'è più e la riconoscenza per il contributo che ha dato alla crescita del nostro gruppo; l'unica cosa che possiamo fare è onorare la sua memoria. Continuare a coltivare, al meglio, la passione che ci univa, ci sembra il modo migliore per ricordarlo e sentirlo sempre presente tra noi.
Con questo spirito andiamo in scena e questo spettacolo è dedicato a lui.

Guitto e Ramarri
Abbiamo suonato in piazze e capannoni, sui rimorchi agricoli e sulle casse dell’uva, nei teatri storici con poltrone vellutate e nelle discoteche malfamate, alle sagre e ai matrimoni, ai compleanni e alle feste religiose, persino dentro il supercarcere (a piede libero!).
Fare un musical, questo ancora ci mancava.
La curiosità giovanile - che caratterizza noi 50enni - non ci ha fatto minimamente esitare davanti alla oscena proposta, spudoratamente ricolma di blandizie, da parte de il Guitto.
Con questi ragazzi (degli anni 60!) l’intesa è stata immediata, anche perché il background agro-dialettale è lo stesso.
In fondo, alcuni personaggi strampalati, ridicoli, meschini, grezzi e grevi, ma anche furbi, franchi e così umani nelle loro debolezze, protagonisti delle nostre canzoni, il Guitto li porta da decenni sulla scena. Loro forse con più bonarietà, incline al divertimento, noi a volte con una punta di satira amara, incline all’indignazione. Per questo l’incontro Guitto-Ramarri promette bene.
Sul palco saremo discreti, quando richiesto, ma chiassosi e mordaci, quando permesso.
per i Rari Ramarri Rurali Nino Finauri

Personaggi e Interpreti
Fiorello Luca Guidi
Giulio Mongini Stefano Bernacchia
William Foscoli Florindo Piccini
Luana Crevetti Mariella Longarini
Marisa Foscoli Vittoria Lettieri
Cavalier Pietro Foscoli Christian Cursini
Ivano Garrone Eugenio Manuelli
Vinicio Garrone Giovanni Guidi
Spazzino Marco Campanelli
Emilio Filippo Giraldi Petrolati
Carlo Enrico Benvenuti
Signora Ponenti Claudia Sorcinelli
Signora Garlani Sara Spazio
Contessa Morelli Flavia Mei
Adalberto Filippo Bargnesi
Camerotti Marco Campanelli
Guerrino Marco Bargnesi
Conte Morelli Francesco Giangolini
Valerie Laclaux Elisa Bacchiocchi
Presidente pro loco Savarelli Mattia Bargnesi
Eros Corignoni Fausto Volpini/Fernando Guidi
Giorgina Foscoli Chiara Fanesi

31.03.2012. 17:19

Questo articolo non ha commenti.

Scrivi un commento

* richiesto

:

:

:


2 + 2 =

seguici seguici seguici

Twitter

A Emanuele

    Abbiamo perso un amico. Un grande amico che ha condiviso con noi per oltre trent'anni la passione per il teatro. Il vuoto che lascia è incolmabile.

    Ci mancheranno la sua bravura e la sua comicità, ma non sono le cose più importanti; ci mancherà la sua allegria contagiosa e sempre pronta a sdrammatizzare tutto.

    Ci mancherà la sua disponibilità (c'era da andare alla radio a fare uno spot o un'intervista, c'era da dire due parole sul palco, da leggere una poesia, da scrivere una canzone lo chiedevamo ad Emanuele e lui non si tirava mai indietro).

    Ci mancherà la sua travolgente vitalità.

    Niente per noi sarà più come prima perchè con Emanuele se ne va una parte importante del nostro gruppo.

    Pensare che le emozioni per un debutto, i nostri riti sul palco, le fatiche delle prove, le discussioni per la scelta di un testo e la gioia per uno spettacolo riuscito, sono cose che non potremo più vivere insieme, ci dà un'infinita tristezza, ma accanto a questo, le esperienze vissute e l'amicizia che ci ha legato in questi anni sono un patrimonio che ognuno di noi porterà con sè e nessuno ce lo potrà togliere.

    Ciao Emanuele

T'arcordi el varietà? Foto di Flavia Mei

Extra

    sponsor

    Cianfrusaglia2006 Cianfrusaglia2007